Estratto di un minuto del doppiaggio in dialetto parmigiano, realizzato nell'estate del 1996, tratto dal film "Ombre rosse" (1939) di John Ford. La voce di Ringo (John Wayne) è di Enrico Maletti


Con la qualità non si scherza. Parola di Enrico Maletti

PARMAINDIALETTO Tv


Tgnèmmos vìsst
Al salùt pramzàn äd parmaindialetto.blogspot.com

“Parmaindialetto” è nato il 31 luglio del 2004. Quest’anno compie 13 anni

“Parmaindialetto” l’é nasù al 31 lùjj dal 2004. St’an’ al compìssa 13 an’

Per comunicare con "Parmaindialetto" e-mail parmaindialetto@gmail.com

L’ UNICA SEDE DI “Parmaindialetto” SI TROVA A PARMA “PÄRMA”.







lunedì 9 dicembre 2013

Natale in casa Cupiello…Eduardo De Filippo in dialetto parmigiano. Un vero successo della compagnia dialettale "La Duchèssa"


(FOTO DI CRISTINA CABASSA)
(CLICCA SULLE FOTO PER INGRANDIRLE)



(Testo blu in italiano)
Per la Rassegna dialettale delle compagnie parmigiane, al teatro S. Evasio in via Mons Evasio Colli, la compagnia dialettale la “Duchèssa” ha portato in scena la commedia “Natale in casa Cupiello” di Eduardo De Filippo tradotta in dialetto parmigiano da Luigi Sturma per la regia di Giovanni Catalano.
Tutti i componenti  della compagnia hanno interpretato il non facile copione con professionalità cominciando dal primo attore Pietro Vitali che si è calato completamente nei panni dell’interprete principale. La compagnia la “Duchèssa” non è nuova a questo tipo di commedie così impegnative, questa estate  aveva messo in scena  “Il Malato immaginario” di Moliere  in costume del 1600, sempre tradotta da Luigi Sturma in perfetto dialetto parmigiano.
Un gruppo molto affiatato e legato, merito anche della regia di Giovanni  Catalano.


(Testo giallo dialetto parmigiano)
Natale in casa Cupiello…Eduardo De Filippo in djalètt pramzàn. Un vér sucés.

Par la Rasèggna djaletäla dìll compagnjj pramzàni, al teator S. Evasio in via Mons Evasio Colli, la compagnia djaletäla  la “Duchèssa”  l’à portè in séna  la comédja  “Natale in casa Cupiello” d’ Eduardo De Filippo tradòtta in djalètt  prarmzàn  da Luigi Sturma par la regia äd Zvàn Catalàn.
Tutt  i componént  ädla compagnia j àn interpretè  al mìga facil copjón  con profesjonalitè a cominciär dal prìmm  ator Pédor  Vitäli ch’ al s’ é calè completamént  in-t-i  pàgn äd l’intèrpret principäl. La compagnia la “Duchèssa” l’ a ‘ n’è mìga nóva  a còll tipo äd comédjj chì acsì  impegnativi,  st’ istè l’ äva mìss  in séna  “Il Malato immaginario” di Moliere  in costùmm dal 1600, sémpor  tradòtta da Luigi Sturma  in parfét djalètt  pramzàn.
Un grupp  afiatè bombén e lighè, mérit  anca ädla regia äd Zvàn Catalàn.
(Tgnèmmos vìsst)
En. Ma.
(Nelle foto, alcune scene della commedia.)

 

Nessun commento: