Estratto di un minuto del doppiaggio in dialetto parmigiano, realizzato nell'estate del 1996, tratto dal film "Ombre rosse" (1939) di John Ford. La voce di Ringo (John Wayne) è di Enrico Maletti


Con la qualità non si scherza. Parola di Enrico Maletti

PARMAINDIALETTO Tv


Tgnèmmos vìsst
Al salùt pramzàn äd parmaindialetto.blogspot.com

“Parmaindialetto” è nato il 31 luglio del 2004. Quest’anno compie 15 anni

“Parmaindialetto” l’é nasù al 31 lùjj dal 2004. St’an’ al compìssa 15 an’

Per comunicare con "Parmaindialetto" e-mail parmaindialetto@gmail.com

L’ UNICA SEDE DI “Parmaindialetto” SI TROVA A PARMA “PÄRMA”.







giovedì 31 gennaio 2019

Continuano i festeggiamenti per l'elezione della NUOVA SINDACA DI PIAZZALE INZANI. Pina la Pinuccia Pollastri...Tgnèmmos vìsst.

Tgnèmmos vìsst

Ore 21,40 giovedi 31 znär. In Zardén davanti ca', stà volta l'a dìz dabón, l' an' n'é mìga 'na spolvräda. Andär a dmatén'na a gh' n'in vén 'na gamba.

Tgnèmmos vìsst

Attualità e prospettive del fenomeno migratorio. Venerdi 1 febbraio 2019, ore 18,15 Cinema D'Azeglio Parma


Tgnèmmos vìsst

E' CON PIACERE CHE PUBBLICO LA LETTERA DI RINGRAZIAMENTO DEL PRESIDENTE DELL'ASSOCIAZIONE "I NOSTRI BORGHI" DOTT. FABRIZIO PALLINI, IL QUALE MI RINGRAZIA PER LA MIA DISPONIBILITA' NELLA GIURIA PER " NATALE IN VETRINA 2018".

Gentilissimo componente della Giuria Artistica 2018,
vogliamo con la presente ringraziarla per aver partecipato come membro della giuria alla "sedicesima" iniziativa di Natale in Vetrina Crociata 2018, contribuendo con la vostra presenza a dare ulteriore lustro alla manifestazione.
Il concorso ha coinvolto il mondo dello sport, del commercio, della scuola e del sociale ed ha assunto una importante valenza per la città ed in particolare per i valori che sostiene.
Grazie all'impegno, alla creatività e all'entusiasmo di bambini, giovani e ragazzi, futuri attori della vita lavorativa e sociale di Parma, si è creata una significativa rete di rapporti e condivisioni che si protrarranno nel tempo.
Il gioioso tripudio dei giovani protagonisti, dei loro insegnanti ed educatori, insieme a tutti i presenti, ha ulteriormente dato risalto ai valori e ai contenuti della manifestazione, decretandone ancora una volta il suo straordinario successo.
Cogliamo l'occasione per informarvi che sul nostro sito è possibile guardare foto e filmati della premiazione.
Vi inviamo il nostro più cordiale saluto con la speranza di ritrovarci nuovamente il prossimo anno.
Fabrizio Pallini
Presidente Associazione I Nostri Borghi



Tgnèmmos vìsst

31 Gennaio 2019. SAN GIOVANNI BOSCO. Fondatore delle congregazioni dei Salesiani e delle Figlie di Maria Ausiliatrice. Sacerdote che ha "INVENTATO" gli Oratori

L'Istituto di Parma fu inaugurato nel novembre 1888, con l'apertura della parrocchia San Benedetto e dell'Oratorio, purtroppo DON BOSCO non riuscì a vederlo perché era morto il 31 gennaio dello stesso anno. Le attività scolastiche iniziarono il 12 ottobre 1889, con la scuola elementare e il ginnasio. Oggi pomeriggio alle 17,00 Santa Messa per tutti gli allievi ed ex in Duomo a Parma celebrata dal Vescovo di Parma Monsignor Enrico Solmi.

Tgnèmmos vìsst

Un ex allievo. 
"Con i Cavì Bjanch"

martedì 29 gennaio 2019

TRAGUARDO IMPORTANTE PER IL DIALETTO PARMIGIANO.

Con grande soddisfazione che oggi sulla Gazzetta di Parma è uscita la "PAGELLA n° 500" della rubrica "Il Pagéli di Crozè in djalètt Pramzàn" che da 14 CAMPIONATI (dal 2005) esce settimanalmente nella cronaca sportiva durante il campionato del Parma con i testi di Federico Delle Donne "Crociato 63" e la correzione ortografica del dialetto di Enrico Maletti. LUNGA VITA A QUESTA RUBRICA DIALETTALE DI PURA PARMIGIANITA' CHE HA CONDIVISO GIOIE E DOLORI DELLA SQUADRA DEL PARMA. Peccato dovere festeggiare questo traguardo dialettale con una amara sconfitta contro la Spal. Un saluto Pramzàn. 
Tgnèmmos vìsst

RISCOPRIAMO I VECCHI MODI DI DIRE IN DIALETTO PARMIGIANO. SAPETE COSA VUOL DIRE. “EH, LA FÓRCA 'D BRÉTTA”...Espressione popolare “EH, LA FORCA DI BERRETTA”.

Usata per esprimere meraviglia unita a disgusto. Altrettanto comune è il modo di dire “FÄRON PU CHE BRÉTTA”, (FARNE PIU DI BERRETTA) a significare compiere ogni sorta di malefatte. Si allude al feroce GIUSEPPE BERRETTA detto “ZONI”, brigante e assassino, domiciliato a Carzeto di Soragna: sulla sua testa fu posta, nel 1804, una taglia in duemila lire in moneta di Parma. 
Fu impiccato lo stesso anno in piazza della ghiaia a Parma. 


Tgnèmmos vìsst

Corale Verdi. Concerto benefico sabato 9 febbraio 2019 vicolo Asdente ore 17,30

Tgnèmmos vìsst

giovedì 24 gennaio 2019

LE VIE DI PARMA: VECCHIO E NUOVO NOME. STRADA CARLO PISACANE, GIA "VICOLO DEL TEATRO".

L'antico teatro aperto al pubblico, sorgeva in strada del Teatro (attuale via Pisacane). Noto anche semplicemente come "Teatro Ducale", fu costruito all'interno del Palazzo di Riserva nel 1688 su progetto di Stefano Lolli, per volere del duca Ranuccio II Farnese. Interamente in legno come il Teatro Farnese, fu per molto tempo il più frequentato di Parma e l'unico aperto al pubblico. Ampliato più volte fino a raggiungere la capienza di oltre 1000 spettatori, ospitava ogni genere di spettacolo; vi furono rappresentate le prime opere di Gioacchino Rossini per la città. Nel 1829 fu chiuso e sostituito dal "Nuovo Teatro Ducale" (l'attuale Teatro Regio); caduto in seguito in disuso, nel 1905 l'architetto Moderanno Chiavelli vi edificò il palazzo delle Poste in puro stile liberty.
Tgnèmmos vìsst

ULTIME PROVE. Con il coro "Renzo Pezzani" diretto da Gabriella Corsaro (SUA LA FOTO), per la serata di domani sera a Parma Lirica: "PER NELLA" a ricordo di Nella Venturini Parmigiana "DOC"

Parteciperà anche il coro "CAI Mariotti". VI ASPETTIAMO per una serata di "PURA" Parmigianità

Tgnèmmos vìsst

La solidarietà è l'unico investimento che non fallisce mai.

Tgnèmmos vìsst

martedì 22 gennaio 2019

A San Prospero, provincia di Parma, c’è un nuovo bosco, quello della famiglia Spaggiari, di Giancarlo 86 anni pensionato ex agricoltore e del figlio Roberto 47 anni, dipendente pubblico che hanno declinato le numerose offerte dei costruttori edili, che volevano trasformare i loro terreni incolti intorno alla trafficatissima via Emilia, in strade, case, cemento...


Leggi l'articolo:
http://www.coscienzeinrete.net/ecologia/item/3343-11mila-alberi-contro-cemento-ed-inquinamento-la-sfida-vinta-di-una-famiglia-di-parma

Tgnèmmos vìsst

Venerdi 25 gennaio ore 20,30 a PARMA LIRICA, "PER NELLA". Concerto del Coro delle tradizioni popolari Renzo Pezzani, dedicato a NELLA VENTURINI, con la partecipazione del Coro "CAI Maritotti" e di Enrico Maletti per il "Djalètt Pramzàn". LA SERATA E' APERTA A TUTTI

Tgnèmmos vìsst

A VOLTE PURTROPPO QUANDO TE NE ACCORGI E' TARDI, PERCHE' PER TANTI ANNI SI VESTE COME I VERI AMICI, MA PRIMA O POI SALTA FUORI LA SUA "PUZZA" CHE E' DIVERSA DAGLI ALTRI

Tgnèmmos vìsst

RISCOPRIAMO I VECCHI MODI DI DIRE IN DIALETTO PARMIGIANO. SAPETE COSA VUOL DIRE: "Galén'na vécia fa bón brod"..."Gallina vecchia fa buon brodo". MA SI USA ANCHE PER LODARE LE QUALITA' DEGLI ANZIANI...Tgnèmmos vìsst

Tgnèmmos vìsst

lunedì 21 gennaio 2019

VIVA AL DJALÈTT PRAMZAN. Lunedi 14 Gennaio 2019, sulla Gazzetta di Parma nella pagina "TUTTA PARMA" nella rubrica dialettale dal titolo "I Du Brasè", è pubblicato un proverbio o un modo di dire in dialetto parmigiano con la traduzione in Italiano.

Tgnèmmos vìsst.

Dall' archivio fotografico di http://parmaindialetto.blogspot.com/ Il Maestro Sebastiano Rolli in " 'Na ridùda s'cètta Pramzàna" "Una risata schietta Parmigiana".

Questa foto che è stata scattata per la serata a Parma Lirica dove il Maestro Sebastiano Rolli hai diretto il suo coro e io ho letto i testi dei brani in dialetto parmigiano. L'ho nominata
" 'Na ridùda s'cètta Pramzàna"
Tgnèmmos vìsst

RISCOPRIAMO I VECCHI MODI DI DIRE IN DIALETTO PARMIGIANO. SAPETE COSA VUOL DIRE " Andär ai pavlòt " ??? "

"Andär ai pavlòt " vuol dire impazzire. Vecchio detto Parmigiano che risale al periodo di Maria Luigia quando in via D'Azeglio dove ci sono le Torri dei Paolotti esisteva un manicomio. Il convento nel 1818 su decreto di Maria Luigia venne adibito a Ospedale "de' Pazzarelli", La chiesa di San Francesco di Paola, detta dei Paolotti.
Tgnèmmos vìsst

PROVA DI MEMORIA. VEDIAMO CHI RICONOSCE QUESTO FAMOSO E SIMPATICO PERSONAGGIO PARMIGIANO IN QUESTA FOTO DEGLI ANNI 70 ?????

Tgnèmmos vìsst