Estratto di un minuto del doppiaggio in dialetto parmigiano, realizzato nell'estate del 1996, tratto dal film "Ombre rosse" (1939) di John Ford. La voce di Ringo (John Wayne) è di Enrico Maletti


Con la qualità non si scherza. Parola di Enrico Maletti

PARMAINDIALETTO Tv


Tgnèmmos vìsst
Al salùt pramzàn äd parmaindialetto.blogspot.com

“Parmaindialetto” è nato il 31 luglio del 2004. Quest’anno compie 13 anni

“Parmaindialetto” l’é nasù al 31 lùjj dal 2004. St’an’ al compìssa 13 an’

Per comunicare con "Parmaindialetto" e-mail parmaindialetto@gmail.com

L’ UNICA SEDE DI “Parmaindialetto” SI TROVA A PARMA “PÄRMA”.







giovedì 17 gennaio 2013

La “Cupola di Parma” parlava il dialetto parmigiano. “Bizòggna ch’ a t’ stàgh aténti ch’a n’ riva mìga un spacabàli”




(Testo blu in italiano)
Gli amanti  del dialetto parmigiano che difendono con le unghie la nostra lingua, non avrebbero mai immaginato  che il nostro  dialetto servisse per  sviare le intercettazioni telefoniche fra l’ex sindaco Pietro Vignali e Luigi Giuseppe Villani, dalla stampa nazionale definiti il “Papa” e il componente  principale della “Cupola di Parma”.  Sul Corriere della Sera, il principale quotidiano italiano, titola sulla “Cupola” parmigiana menzionata dagli inquirenti. Nell’articolo di Fiorenza Sarzanini, compare una curiosa intercettazione in dialetto parmigiano, fra Vignali e Villani a proposito della nomina del nuovo Prefetto: “Bizòggna ch’ a t’ stàgh aténti  ch’a n’ riva mìga un spacabàli”. Il senso della frase è molto chiaro anche a chi non conosce il nostro dialetto.


(Testo giallo dialetto parmigiano)
La “Cupola äd Pärma” la parläva al djalètt pramzàn.
J  amànt  dal djalètt  pramzàn chi diféndon con ilj óngi la nostra lènngua,  i n’ arìsson mäj  immaginè  che al nostor  djalètt al podìssa  servir  par  dezvjär  il  telefonädi  fra l’ex sìnndich Pédor  Vignäl  e Gigèn Pepino Vilàn, dala stampa nasjonäla definì  al “Päpa” e al componént  principäl ädla “Cupola äd Pärma”.  Sul Corér  ädla Sìra, al principäl giornäl italjàn, al da un tìttol su la “Cupola” pramzàna arcordäda  da j’ indagatór. In-t-l’artìccol äd Fiorenza Sarzanini, a gh’è ‘na curioza intercetasjón  in djalètt pramzàn, fra Vignäli e Vilàn a propòzit  ädla nomina dal nóv Prefét: “Bizòggna ch’ a t’ stàgh aténti  ch’a n’ riva mìga un spacabàli”. Al séns  ädla fräza  l’é ciär anca a chi a n’ conòssa mìga al djalètt pramzàn.
(Tgnèmmos vìsst)
E.M.

Nessun commento: