Estratto di un minuto del doppiaggio in dialetto parmigiano, realizzato nell'estate del 1996, tratto dal film "Ombre rosse" (1939) di John Ford. La voce di Ringo (John Wayne) è di Enrico Maletti


Con la qualità non si scherza. Parola di Enrico Maletti

PARMAINDIALETTO Tv


Tgnèmmos vìsst
Al salùt pramzàn äd parmaindialetto.blogspot.com

“Parmaindialetto” è nato il 31 luglio del 2004. Quest’anno compie 13 anni

“Parmaindialetto” l’é nasù al 31 lùjj dal 2004. St’an’ al compìssa 13 an’

Per comunicare con "Parmaindialetto" e-mail parmaindialetto@gmail.com

L’ UNICA SEDE DI “Parmaindialetto” SI TROVA A PARMA “PÄRMA”.







domenica 7 settembre 2008

L'Associazione culturale "Parma Nostra"



(Testo blu in Italiano)
Associazione Culturale “PARMA NOSTRA”

L’associazione Culturale “Parma Nostra” nasce nel 1979, in tutti questi anni si è dedicata al servizio culturale della nostra città.
Furono Enzo Terenzani e il giornalista della Gazzetta di Parma Lorenzo Sartorio ad avere l’idea di questa associazione culturale parmigiana, con lo scopo principale della “tutela della città” attraverso idonei ed opportuni interventi per tenere vive le tradizioni, farne conoscere la storia, l’arte, i personaggi illustri e quelli popolari di notevoli caratteristiche, la letteratura in lingua e in dialetto e, in modo particolare, in questi momenti di difficoltà per i nostri dialetti, fare tutto il possibile perché la lingua nostra locale continui ad essere conosciuta, parlata e, per quanto possibile scritta. Fu così che i due ideatori con l’intento di fondare un’associazione culturale, invitarono diverse personalità della cultura locale, che avevano “interessi parmigiani”, presso una conosciuta trattoria del centro cittadino ed esposero loro i progetti con i fini che si proponevano per raggiungere il fine. Quella sera erano presenti l’Ing. Fausto Bertozzi, poeta dialettale parmigiano, l’Ing. Vittotrio Botti, studioso e ricercatore di cose parmigiane, fine dicitore di testi in dialetto, il prof. Carlo Antinori, bibliofilo e storico, l’arbitro Alberto Michelotti, il rag. Ugo Montanari, il cav. Armando Scianchi, il geom. P.Luigi Caporali. Dopo un ampio dibattito i presenti approvarono una bozza di statuto eleggendo come coordinatore Enzo Terenzani, che diventerà poi presidente del sodalizio, (carica che ha coperto fino alla morte avvenuta nel luglio del 2006). ”Parma Nostra” è un’associazione culturale apolitica apartitica e aconfessionale, gli scopi che si prefigge sono promuovere e patrocinare qualsiasi iniziativa atta a conservare e a far rinascere costumi e tradizioni popolari, il tutelare i valori culturali del dialetto, difendendone il contenuto di autentica civiltà, organizzare tavole rotonde, dibattiti, convegni e premi letterari sul dialetto parmigiano. Fra le prime occasioni di farsi conoscere ed amare dai nostri concittadini, Parma Nostra ebbe l’idea di organizzare alcuni concerti “parmigiani” presso il Conservatorio di musica “Arrigo Boito” e nella Chiesa della Steccata. Dopo vi fu un importante e simpatica prova organizzativa: l’arrivo a Parma, in seguito ad una insistente richiesta e, soprattutto ad una dimostrazione di fattività organizzativa, di una tappa del giro d’Italia.
Nel 1981 Parma Nostra pubblicò il primo numero del Lunario Parmigiano, che ricalcando la tradizione degli Almanacchi dell’ottocento, fa veicolo di divulgazione di tutti gli aspetti della parmigianità. Da subito sponsorizzato dalla Cassa di Risparmio è fra gli omaggi di fine anno maggiormente richiesti agli sportelli dell’Istituto di Credito. Il lunario si è dimostrato un valido veicolo di parmigianità e di sussidio alla conoscenza delle nostre radici storiche, prezioso raccoglitore ed esponente della nostra storia. Un grazie vada anche a chi collabora nella stesura del lunario; Antinori, Bertozzi, Botti, Maletti, Mezzadri, Nardi, Oddi, Sartorio e Laura Terenzani continuatrice delle tradizioni gastronomiche parmigiane. Altra iniziativa importante di Parma Nostra è il premio S.Ilario che si svolge dal 1994 ed ha veramente valorizzato personaggi spesso non sufficientemente apprezzati pur nella loro importanza “presenza” nella nostra, città dall’anno di istituzione del premio S. Ilario sono stati premiati parecchi cittadini benemeriti. Parma Nostra ha inoltre promosso attività presso le scuole, Corridoni, Don Minzoni, Pezzani e Cocconi, grazie alla collaborazione di insegnanti benemeriti, si parla di tradizioni, storia, dialetto e poesia e di tutto quanto si può definire cultura parmigana. Per quanto esposto, possiamo aggiungere attività editoriali (libri scritti dai nostri soci) e collaborazioni a riviste e giornali, “Parma Nostra” ha dato un buon contributo culturale alla nostra città. Il presidente di “Parma Nostra” Enzo Terenzani, è stato autore di tre volumi dal titolo “Omnibus” e di un opuscolo a carattere locale, nonché la pubblicazione di tre opuscoli in occasione, del 10°, 20°, 25° di attività del sodalizio. Ha favorito rapporti con altre associazioni e Enti locali. Nel luglio del 2006 è venuto a mancare Enzo Terenzani storico Presidente e fondatore di Parma Nostra. Al suo posto è subentrato Renzo Oddi, il quale ha saputo dare una continuità a livello del precedente Presidente, con la collaborazione dello staff che lo ha seguito e lo stà seguendo, per portare nel 2009 a festeggiare il 30° anno di fondazione di Parma Nostra. In questi due anni di Presidenza Oddi ha organizzato il Premio S,Ilario nel 2007 premiando personaggi di spicco come l'allora Sindaco Elvio Ubaldi, il Colonnello dell'Arma dei Carabinieri Marino Ollari, Il Prefetto Dottor Angelo Tranfaglia e il Questore Dottor Stingone. Un salto di qualità è avvenuto con il Premio S. Ilario 2008, svoltosi nella suggestiva sede del salone di Palazzo San Vitale sede della Banca del Monte. Il S Ilario del 2008 che ha toccato il ramo giornalistico di Parma, ha visto premiati i giornalisti Pino Agnetti, Carlo Allodi, Padre Berardo Rossi, ideatore 50 anni fa, dello Zecchino d'oro a Bologna e il giovane giornalista Parmigiano Matteo Billi.
Per merito di una organizzazione che è nata nel 1979 quest'anno si stà già lavorando per festeggiare il 30° anno di vita di Parma Nostra, che si è dimostrata un' Associazione meritevole dell'appellativo di “Parmigianità.


(Testo giallo in dialetto Parmigiano)
Asociasjón Culturäla “PÄRMA NÒSTRA”

L’asociasjón Culturäla “Pärma Nóstra” nasùda in-t-al 1979, in tùtt chi àni chì l' a s'è dedicäda al sarvìssi culturäl ädla nòsstra citè.
L’è stè Enzo Terenzani e al giornalìssta ädla Gazètta äd Pärma Lorenzo Sartorio chi gh' han avù l’idéa äd ch' l' asociasjón culturäla pramzàna chi, con al scòpo principäl ädla “tutela ädla citè” atravèrs importàn intarvént par tgnìr vìvi il tradisjón, fãrni conòssor la stòrja, l’ärta, i parsonàg' famóz e còj popolär d' importànti caraterìstichi, la leteratùra in lénngua e in djalètt e, in particolär, in chi momént chi äd dificoltè p'r i nostor djalètt, fär tùtt al posìbil parché la lénngua nòstra locäla la contìnnua a ésor conosùda, parläda e, par cuànt posìbil scrìta. L'é stè acsì che i du ideatór con l’intént äd fondär 'n asociasjón culturäla, j' han invitè divèrsi parsonalitè ädla cultùra locäla, ch' j' ävon “intarés pramzàn”, in-t-na famóza tratorìa dal céntor citadén e j'han prezentè i progét con còl chi 's proponävon par ragiùngior al fén. Ch' la sìra li gh'éra prezént l’Inzniér. Fausto Bertozzi, poéta djaletäl pramzàn, l’Inzniér Vittotrio Botti, studjóz e ricercatór äd còszi prarmzàni, fén dicitór äd tést in djalètt, al profesór Carlo Antinori, bibliòfil e stòrich, l’àrbitro äd càllcio Alberto Michelotti, al ragionér Ugo Montanari, al cavaljér Armando Scianchi, il geòmetro. P.Luigi Caporali. Dòp un àmpi dibàtit i prezént j' han aprovè 'na bòsa ä statùt e j'han elét cme coordinatór Enzo Terenzani, ch' l'é dvintè po' al presidént dal sodalìssi, (carga ch' al gh'à avù fin ala morta lùgjj dal 2006). ”Pärma Nòstra” l'é 'n’asociasjón culturäla apolitica apartitica e aconfesjonäla, còl ch' la ‘s promètta äd fär l'é promóvor e patrocinär cualsìasi inisjatìva fàta par conservär e a fär rinàsor costùm e tradisjón popoläri, al tutelär i valór culturäl dal dialètt, e diféndor al so' contgnù d' auténtica civiltè, organizär tävli rotóndi, dibàtit, convègn e prémi leteräri sul djalètt pramzàn. Fra il prìmmi ocasjón äd färos conòssor e amär dai nòstor concitadén, Pärma Nòstra la gh'ha avù l’idéa d' organizär socuànt concèrt “pramzàn” al Conservatòri äd mùzica “Arrigo Boito” e in-t-la Céza ädla Stecäda. Dòpa gh'é stè 'n importànta e simpàtica próva organizatìva: l’ariv a Pärma, in séguit a 'na insistént richiésta e, pù che ätor, a 'na dimostrasjón äd fativitè organizatìva, äd 'na tàpa dal gìr d’Itàlja.
In-t-al 1981 Pärma Nòstra l' ha publichè al prìm nùmmor dal Lunäri Pramzàn, che ricalcànd la tradisjón di Almanàch äd l’otzént, al fa veìccol äd divulgasjón äd tùtt j' aspét ädla parmigianitè. Da sùbbit sponsorizè dala Càsa äd Rispärmi l'é fra j' omàg' äd la fén äd l' an' magiormént richiést in-t-i sportél äd l’Istitùt äd Crédit. Al lunäri al s'é dimostrè un vàlid veìcol äd parmigianitè e äd susìddi ala conosénsa dìl nòstor ravìzi äd stòrja, presjóz racoglitór e esponént ädla nòsstra stòrja. Un gràsja al vaga anca a còj ch'a colaborè ala stezùra dal Lunäri; Antinori, Bertozzi, Botti, Maletti, Mezzadri, Nardi, Oddi, Sartorio e Laura Terenzani ch' la continuè il tradisjón ädla gastonomìa pramzàna. Ätra inisjatìva importànta äd Pärma Nòstra l'é al prémi S.Iläri ch' al gh' é dal 1994 e l'ha veramént valorizè parsonag' spèss mìga suficéntement apresè anca in-t-la sò importànsa “prezénsa” in-t-la nòsstra, citè dal prìmm an' dal prémi S. Iläri è stè premjè parèc' citadén benemérit. Pärma Nòstra l'ha anca promòs attivitè in-t-il scóli, Corridoni, Don Minzoni, Pezzani e Cocconi, gràsja ala colaborasjón d' insegnànt benemérit, a' s pärla äd tradisjón, stòrja, dialètt e poezìa e tùtt cuant a's pól definìr cultùra pramizàna. Par cuànt espòst, podèmma zontär ativitè editorjäli (lìbbor scrìt dai nòsor sòsi) e colaborasjón a rivìsste e giornäj, “Pärma Nòstra” l' ha dè un bón contribù culturäl ala nòstra citè. Al presidént äd “Pärma Nòstra” Enzo Terenzani, l'é stè autór äd trì volùm dal tìtol “Omnibus” e d' un opùscol a caràtor locäl, e la publicasjón äd trì opùscol in ocazjón, dal 10°, 20°, 25° äd l' ativitè dal sodalìssi. L' ha favorì rapòrt con ätri asociasjón e Enti locäl. Al 7 äd lùjj dal 2006 è gnù a mancär Enzo Terenzani stòrich Presidént e fondatór äd Pärma Nòstra. Al sò pòst è subentrè Renzo Oddi, ch' l' ha savù där 'na continuitè a livél dal precedént Presidént, con la colaborasjón dal staff ch' al l'ha seguì, par portär in-t-al 2009 a festegiär al 30° an' äd fondasjón äd Pärma Nòstra. In chi du àni äd Presidénsa. Oddi l' ha organizè al Prémi S,Ilärio in-t-al 2007 premiànd parsonag' cme l'alóra Sìndich Elvio Ubaldi, al Colonél äd l'Ärma di Carabinér Marino Ollari, al Prefét Dotór Angelo Tranfaglia e al Cuestór Dotór Stingone. Un sält äd qualitè l'é stè con al Prémi S. Ilärio 2008, ch'al sé zvòlt in-t-la sugestìva séda dal salón dal Palàs San Vidäl séda ädla Banca dal Mónt. al S Ilärio dal 2008 ch' l' ha tochè al ràm giornalìsstich äd Pärma, l'ha vìsst premiär i giornalìssta Pino Agnetti, Carlo Allodi, Padre Berardo Rossi, ideatór 50 àni fa, dello Zecchino d'oro a Bològgna e al giòvvon giornalìssta Pramzàn Matteo Billi.
Par mérit äd 'n’ organizasjón ch' l'é nasùda in-t-al 1979, st' àn a s'é drè a lavorär par festegär al 30° an' äd vìtta äd Pärma Nòstra, ch' la s' è dimosträda 'n' Asociasjón ch' l' ha meritè l'apelatìv äd “Parmigianitè”.
(Tgnèmmos vìsst)
(Pramzàn dal sas)
(Nella prima foto Premio S.Ilario 2008. I relatori: la giornalista di TV Parma Francesca Strozzi madrina della manifestazione, il giornalista della Gazzetta di Parma Lorenzo Sartorio, Il Presidente di Parma Nostra Renzo Oddi, Enrico Maletti e Giuseppe Mezzadri Vice Presidenti di Parma Nostra. Nella seconda foto Premio S. Ilario 2007. il Questore Dott. Stingone, Renzo Oddi, Elvio Ubaldi, lo scultore Maurizio Zaccardi, il prefetto Dott. Angelo Tranfaglia e il Comandante dell'Arma dei Carabinieri Colonnello Marino Ollari. Nella terza foto Enzo Terenzani, coofondatore e Presidente per 25 anni di Parma Nostra) Foto di Michele Frazzi

Nessun commento: