Estratto di un minuto del doppiaggio in dialetto parmigiano, realizzato nell'estate del 1996, tratto dal film "Ombre rosse" (1939) di John Ford. La voce di Ringo (John Wayne) è di Enrico Maletti


Con la qualità non si scherza. Parola di Enrico Maletti

PARMAINDIALETTO Tv


Tgnèmmos vìsst
Al salùt pramzàn äd parmaindialetto.blogspot.com

“Parmaindialetto” è nato il 31 luglio del 2004. Quest’anno compie 13 anni

“Parmaindialetto” l’é nasù al 31 lùjj dal 2004. St’an’ al compìssa 13 an’

Per comunicare con "Parmaindialetto" e-mail parmaindialetto@gmail.com

L’ UNICA SEDE DI “Parmaindialetto” SI TROVA A PARMA “PÄRMA”.







venerdì 14 marzo 2014

PER IL CRAC DELLA PARMALAT, ARRESTATI DOMENICO BARILI EX DIRETTORE GENERALE DELLA PARMALAT E LUCIANO SILINGARDI EX CONSIGLIERE D'AMMINISTRAZIONE DI PARMALAT

 

(Testo blu in Italiano)
Sono stati arrestati in serata Domenico Barili 81 anni ex direttore generale della Parmalat e Luciano Silingardi 73 anni ex consigliere di Parmalat e ex Capo di Cassa di Risparmio di Parma. L'arresto è avvenuto per all'esecuzione della pena a seguito della sentenza definitiva emessa dalla Cassazione il 7 marzo scorso. Oltre alla condanna a 17 anni di Calisto Tanzi, a 10 anni del fratello Giovanni, (deceduto la stessa giornata della condanna), sono stati condannati, Domenico Barili a 7 anni e 8 mesi e Luciano Silingardi a 6 anni. Barili, ex braccio destro di Calisto Tanzi è stato colto da malore ed è ora ricoverato in ospedale.

 
(Testo giallo dialetto parmigiano)
Sta sìra j én stè miss in galéra Domenico Barili 81 ani ex diretór generäl ädla Parmalat e Luciano Silingardi 73 ani ex consjér äd Parmalat e ex Capo äd Casa ‘d Rispärmi äd Pärma. L'arést l’é avgnù  par l'ezecusjón ädla pena a seguit ädla senténsa definitiva fata dala Casasjón al 7 märs pasè. Oltra ala condàna a 17 ani a Calisto Tanzi, a 10 ani ‘d so fradél Giovanni, (mort la stésa giornäda ädla condana), è stè condanè, Domenico Barili a 7 ani e 8 méz e Luciano Silingardi a 6 ani. Barili, ex bras déstor äd Calisto Tanzi al momént äd l’arést, gh’é  gnù mäl e l’é  ricoverè in ospedäl e pjantonè.
(Tgnèmmos vìsst)
En. Ma.

Nessun commento: