Estratto di un minuto del doppiaggio in dialetto parmigiano, realizzato nell'estate del 1996, tratto dal film "Ombre rosse" (1939) di John Ford. La voce di Ringo (John Wayne) è di Enrico Maletti


Con la qualità non si scherza. Parola di Enrico Maletti

PARMAINDIALETTO Tv


Tgnèmmos vìsst
Al salùt pramzàn äd parmaindialetto.blogspot.com

“Parmaindialetto” è nato il 31 luglio del 2004. Quest’anno compie 13 anni

“Parmaindialetto” l’é nasù al 31 lùjj dal 2004. St’an’ al compìssa 13 an’

Per comunicare con "Parmaindialetto" e-mail parmaindialetto@gmail.com

L’ UNICA SEDE DI “Parmaindialetto” SI TROVA A PARMA “PÄRMA”.







giovedì 7 novembre 2013

Rovistando in soffitta...Cimelio parmigiano firmato da Renzo Pezzani.

 
(CLICCA SULLE IMMAGINI PER INGRANDIRLE)
 


(Testo blu in italiano)
Cimelio di Luciano Gatta, amico di "parmaindialetto" che ha trovato la pagella di quinta elementare del padre Bruno alla scuola elementare Pietro Cocconi anno scolastico 1925 1926, il primo trimestre porta la firma del Maestro Renzo Pezzani, poi diventato scrittore di racconti per bambini e il migliore poeta dialettale parmigiano.  Carta d’ ammissione della classe quinta dello scolaro Gatta Bruno, figlio di Sabino e Cordiviola Palmira, nato il 10 maggio 1915, abitante in borgo Bernabei 4 a Parma, vaccinato nell’anno 1918. Allora non usava come oggi mettere genitore (1) genitore (2), si metteva il nome e cognome del padre e della madre.


(Testo giallo dialetto parmigiano)
Ogét antìgh äd Luciano Gatta, amìgh  äd  "parmaindialetto" ch’  l’à catè la pagéla äd cuinta elementära dal pädor Bruno ala scuóla elementära Pietro Cocconi an’  scolàsstich 1925 1926, al prìmm triméstor al porta la fìrma dal Méstor Renzo Pezzani, pò dvintè scritor äd racónt par putén e al pu bón poeta djaletäl pramzàn.  Cärta d’ amisjón ädla clasa cuinta dal scolär Gatta Bruno, fjól äd Sabino e Cordiviola Palmira, nasù al 10 mag’ 1915, abitànt in bórogh Bernabei (Bartàn) 4 a Pärma, vacinè  in-t-l’an’ 1918. Alora  ‘n uzäva mìga cme incó  mèttor genitór (1) genitór (2),  a s’ metäva al nòmm e cognómm dal pädor e la mädra.
(Tgnèmmos vìsst)
En. Ma.

Nessun commento: