Estratto di un minuto del doppiaggio in dialetto parmigiano, realizzato nell'estate del 1996, tratto dal film "Ombre rosse" (1939) di John Ford. La voce di Ringo (John Wayne) è di Enrico Maletti


Con la qualità non si scherza. Parola di Enrico Maletti

PARMAINDIALETTO Tv


Tgnèmmos vìsst
Al salùt pramzàn äd parmaindialetto.blogspot.com

“Parmaindialetto” è nato il 31 luglio del 2004. Quest’anno compie 13 anni

“Parmaindialetto” l’é nasù al 31 lùjj dal 2004. St’an’ al compìssa 13 an’

Per comunicare con "Parmaindialetto" e-mail parmaindialetto@gmail.com

L’ UNICA SEDE DI “Parmaindialetto” SI TROVA A PARMA “PÄRMA”.







lunedì 26 novembre 2012

Ricordato Pavlén a Parma Lirica con la proiezione delle sue barzellette in un DVD su maxi schermo


(Le foto sono di Cristna Cabassa
e Patrizia Monteverdi)
CLICCA SULLE FOTO PER INGRANDIRLE
(Testo blu in italiano)
Un cast eccezionale di artisti per ricordare Paolino Menozzi , meglio conosciuto dai parmigiani come Pavlén. Le fisarmoniche di Corrado Medioli e il suo allievo Andrea Coruzzi, il coro maschile Renata Tebaldi diretto dal maestro Sebastiano Rolli, il cantante Jonny Dall’Argine, la regina del dialetto parmigiano Ettorina Cacciani,  l’attore dialettale Enrico Maletti, che ha condotto anche la serata, hanno intervallato  lui, “Pavlén” purtroppo non in carne ed ossa, ma con le sue barzellette e racconti proiettati su un maxi schermo.

 La sala concerti “Walter Merighi” di Parma Lirica era gremita di amici del re della barzelletta di Parma, che tramite il DVD montato da Giancarlo Tedeschi, hanno rivisto il popolare “Pavlen”. All’inizio della serata ha preso la parola il “presidentissimo”  di Parma Lirica Paolo Ampollini, che dopo 30 anni lascia  il timone del sodalizio di via Gorizia, ed  ha definito Pavlén come un amico, mai volgare, un signore, un amico di tutti specialmente di Parma Lirica.

In sala erano presenti  anche due delle figlie di Pavlén, che appena iniziata la prima parte del video si sono commosse, poi  coinvolte dal pubblico divertito dalla proiezione, anche loro hanno passato una serata indimenticabile. Enrico Maletti, che ha presentato la serata, ha chiamato sul palco le due figlie che hanno ricordato il padre, ed ha chiesto a loro se Pavlén era un tipo così scherzoso anche a casa, loro hanno risposto che era un papà molto serio e severo.  
Una testimonianza  di amicizia per Pavlén è stata data anche da Alberto  Michelotti, e da Mauro Adorni regista della Compagnia dialettale Sissese, presenti in sala, che hanno ricordato il protagonista della serata.  Alla fine è stata consegnata una targa ricordo ai partecipanti  dello spettacolo “Arcordèmma Pavlén”.

 (Testo giallo dialetto parmigiano)
Arcordè  Pavlén a Pärma Lirica con la proiesjón  dìll so barzelètti  in-t-un DVD su maxi schèrom.
 
Un cast ecesjonäl  d’ artìssta p’r  arcordär Paolino Menozzi , méjj consù  dai pramzàn cme Pavlén. Il fizarmonichi  äd Corado Medjól  e al so aljév  Andrea Corùss, al coro maschil Renata Tebaldi dirétt dal méstor  Sebastjàn  Rolli, al cantant  Jonny Dall’Argine, la regén’na dal djalètt  pramzàn  Ettorina Cacciani,  l’ator  djaletäl  Richèn Malètt, ch’  l’ à condòtt  anca la seräda, j àn intervalè  lu, “Pavlén” purtrop  mìga  in cärna e os, mo con il sò barzelètti  e racont  proietè  in-t-un maxi  schèrom.

La säla concèrt  “Walter Merighi”  äd Pärma Lirica l’éra  pjén’na muräda  d’ amìgh dal re  ädla barzelètta äd Pärma, che par vja  dal DVD  montè da Giancarlo Tedeschi,  j àn rivìsst al popolär “Pavlén”. In prinsìppi  ädla seräda à parlè al “presidentìssim”  äd  Pärma Lirica Paolo Ampolén,  che dòpa 30 an’ al  läsa  al timon  dal sodalìssi  äd  via Gorisja, e  l’à definì  Pavlén  cme  n’ amìgh, mäj  volgär, un sjòr, un amìgh  äd tutt specialmént  äd Pärma Lirica.
In säla gh’éra  prezént  anca  do  dìll fjóli  äd Pavlén, che apén’na  comincè la prìmma pärta  dl video i s’én  comòsi,    coinvòlti  dal pubblich divartì dala proiesjón, anca  lor j àn pasè  ‘na sìra da n’ scordär mäj. Richèn  Malètt, ch’ l’ à prezentè  la seräda, l’à ciamè sul pälch il dò fjóli  ch’ j àn arcordè al pädor, e l’ à dmandè  a lór se Pavlén  l’éra un tipo acsì schersóz  anca a ca’, lór j àn rispost  ch’ l’ éra un pädor  molt séri e sevér. 

'Na  testimonjànsa  d’ amicìssja  par Pavlén l’é  städa däda anca da Bèrto Michlòtt,  e da Mavro Adorni regìssta  ädla Compagnia  djaletäla  Siséz, prezént  in säla, ch’ j àn arcordè  al protagonìssta  ädla seräda.  Ala fén  è stè consegnè  ‘na  tärga ricord  ai partecipant  dal spetacol “Arcordèmma Pavlén”.
(Tgnèmmos vìsst)

E.M.
(Nelle foto; 1) Il gruppo che ha partecipato alla serata per "Pavlén". 2) Enrico Maletti mentre intervista Paolo Ampollini Presidente di Parma lirica). 3) Le figlie di "Pavlén". 4) Il piccolo fisarmonicista Andrea Coruzzi. 5) Maletti Michelotti e Ampollini prima dello spettacolo. 6) Maletti, Ettorina Cacciani, Alberto Michelotti e Mauro Adorni. 7) Corrado Medioli alla fisarmonica con il cantante Jhonny. 8) Ettorina Cacciani mentre recita la poesia "La bugäda").

Nessun commento: