Estratto di un minuto del doppiaggio in dialetto parmigiano, realizzato nell'estate del 1996, tratto dal film "Ombre rosse" (1939) di John Ford. La voce di Ringo (John Wayne) è di Enrico Maletti


Con la qualità non si scherza. Parola di Enrico Maletti

PARMAINDIALETTO Tv


Tgnèmmos vìsst
Al salùt pramzàn äd parmaindialetto.blogspot.com

“Parmaindialetto” è nato il 31 luglio del 2004. Quest’anno compie 13 anni

“Parmaindialetto” l’é nasù al 31 lùjj dal 2004. St’an’ al compìssa 13 an’

Per comunicare con "Parmaindialetto" e-mail parmaindialetto@gmail.com

L’ UNICA SEDE DI “Parmaindialetto” SI TROVA A PARMA “PÄRMA”.







venerdì 22 gennaio 2010

AUTO IN SOSTA NEL PARCHEGGIO RISERVATO AGLI INVALIDI


Un nostro lettore di “Parmaindialetto”, titolare di un esercizio commerciale a Parma nella zona dello stadio Tardini, ci scrive chiedendo di inserire nel nostro blog quanto gli è accaduto.

(Testo blu in Italiano)
Un sabato delle settimane scorse, alle 13 circa, un mio cliente invalido non si è potuto fermare per l’ennesima volta con la propria vettura nel mio punto vendita zona stadio, dove di fronte è situato un parcheggio con righe gialle per invalidi, perché nello spazio riservato a questi era parcheggiata, come di consueto a quell’ora, una vettura di un automobilista sanissimo e addirittura di traverso, così impediva anche il passaggio sul marciapiede e con il dietro ostacolava il passaggio dei veicoli, (non è la prima volta che questa vettura di marca KIA parcheggia nel posto degli invalidi senza autorizzazione). Io e mio figlio abbiamo attraversato la strada per vedere di chi era l’auto, e con meraviglia chi ci siamo trovati davanti? Un personaggio che ha fatto parte della Giunta a Parma come Consigliere Comunale sano e vegeto senza alcun problema di salute e senza autorizzazione per aver parcheggiato l’auto dove il nostro cliente munito di regolare permesso di sosta non aveva potuto fermarsi, questa persona aveva parcheggiato l’auto in quel modo (come sempre) per andare a prendere i bambini a scuola. Mio figlio ha fotografato la posizione dell’auto, (foto che allego) e ha registrare con il telefonino il colloquio fra me e lui che insisteva dire che si era trattato di solo due minuti, e con ironia ha dichiarato che l’invalido, il quale si doveva fermare nel suo posto, poteva fermarsi più avanti dove sono le righe blu. Oltre al danno economico che ho subito perdendo la visita del cliente, credo che il personaggio in oggetto non si sia comportato molto bene e non abbia dato un buon esempio. Confermo che il colloquio è stato tutto registrato con il telefonino.
Ringrazio lo staff di “Parmaindialetto” per aver divulgato l’accaduto.


(Testo giallo dialetto Parmigiano)
Un nòstor letor äd “Parmaindialetto”, titolär äd n’ esarcìssi comerciäl a Pärma zona stadio, al s’à scrìtt dmandànd äd divulgär medjant al nòstor blog, coll ch’à gh’è sucés.
Un sàbot dil stmàni indrè, alj ói 13 cìrca, un mè cliént invalid al n’à mìga podù farmäros cme al sòlit con la pròprja machina in-t-la mè botéga äd via Bandini indò äd fronta a gh’è un parchègg’ con rìghi giäldi p’r invàlid, parchè in-t-al post risarvè a invàlid gh’éra parchegè, cme al solit a cl’ora li, ‘na machina äd n’ avtomobilìssta sanìssim e adritùra äd travärs, acsi al blocäva anca al pasàg’ sul marciapiè e con al dardè l’ostacoläva al pasàg’ äd ch’ilj ätri machini , a ‘n’ è mìga la prìmma volta che cla machina äd märca KIA l’a parchèggia in-t-al pòst d’ j invalid sénsa autorizasjón.
Mi e mé fjól émma travarsè la sträda par vèddor äd chi l’éra l’avtomòbil, e con maravja chi j émma catè davanti? Un parsonàg’ ch’ l’à fàt pärta ädla Giunta a Pärma cme Consjér Comunäl frìss e vìv, sénsa probléma äd salute e sénsa autorizasjón p’r avér parchegè l’avtomòbil indò al mè cliént, con regolär parmés äd sosta al n’äva mìga podù farmäros, cla parsón’na chì l’äva parchegè l’vtomòbil in cla manéra (cme sémpor) p’r andär a tór i putén a scóla. Mè fjól l’à cominciè a fotografär la pozisjón äd la machina, (la foto l’é alegäda) e a registrär con al telefonén la conversasjón fra mì e lu ch’ l’ insistäva dìr ch’ a s’èra tratè äd du minùd e basta, e con ironìa l’à dichiarè che l’invàlid, al cuäl al gh’äva da farmäros in-t-al so post, al podäva farmäros pù avanti indò gh’éra il strìssli blu. Óltra al dan econòmich ch’ j ò subì p’r avér pärs la vizita dal cliént, a crèdd che al parsonàg’ in ogét al n’é sia mìga comportè mólt bén e al n’à mìga dè un bón ezémpi. Conférom che la conversasjón l’é städa tutta registräda col telefonén.
Ringràsi j amìgh äd “Parmaindialetto” p’r avér divulghè col fat chì.
(Tgnèmmos vìsst)
(Pramzàn dal sas)
(Nella foto: l'autovettura in sosta nel parcheggio degli invalidi)
Cliccare sulla foto per ingrandirla.



Nessun commento: