Estratto di un minuto del doppiaggio in dialetto parmigiano, realizzato nell'estate del 1996, tratto dal film "Ombre rosse" (1939) di John Ford. La voce di Ringo (John Wayne) è di Enrico Maletti


Con la qualità non si scherza. Parola di Enrico Maletti

PARMAINDIALETTO Tv


Tgnèmmos vìsst
Al salùt pramzàn äd parmaindialetto.blogspot.com

“Parmaindialetto” è nato il 31 luglio del 2004. Quest’anno compie 13 anni

“Parmaindialetto” l’é nasù al 31 lùjj dal 2004. St’an’ al compìssa 13 an’

Per comunicare con "Parmaindialetto" e-mail parmaindialetto@gmail.com

L’ UNICA SEDE DI “Parmaindialetto” SI TROVA A PARMA “PÄRMA”.







sabato 1 maggio 2010

Intrattenimento in dialetto Parmigiano alla scuola elementare “Corridoni”

(Cliccare sulle foto per ingrandirle)
(Testo blu in Italiano)
Una mattinata completamente in dialetto Parmigiano per gli alunni delle cinque classi della scuola elementare “Corridoni”. L’idea di questo intrattenimento è stata di un gruppo di insegnanti della stessa scuola, le quali credono nel trasmettere in modo ludico il nostro dialetto parmigiano. Circa duecentodieci bambini si sono ritrovati nella palestra della scuola per diventare parte integrante dell’ intrattenimento stesso. Giuseppe Mezzadri e Enrico Maletti vice presidenti dell’Associazione Culturale “Parma Nostra”, dopo avere portato i saluti del Presidente Renzo Oddi all Vice Preside della Corridoni Signora Maria Grazia Benassi e ai docenti, hanno intrattenuto i bambini. La mattinata è stata divisa in due momenti dove nella prima parte c’era la presenza dei bambini di prima e seconda classe, nella seconda parte le classi di terza, quarta e quinta. La maestra Beniamina Carretta ha condotto il coro della scuola facendo eseguire alcuni canti parmigiani mimati , Mezzadri e Maletti hanno spiegato parole e alcuni modi di dire del nostro vernacolo coinvolgendo i ragazzi che hanno risposto con delle domande ben mirate riguardante le frasi presentate, scritte e studiate dai bambini. La maestra Beniamina ha sollecitato i bambini a fare domande libere alle persone presenti ed ecco che domande ben mirate hanno fatto si che una mattinata semplice che non aveva mire di diventare una lezione si è trasformata in modo divertente in una lezione di vernacolo partendo proprio dalle domande ed esigenze dei bambini stessi. Di interesse sono state le scenette presentate dai bambini Giulia, Marco e Riccardo che hanno rappresentato "Na buja fra can e gat” e “Peppone e la dieta”, rigorosamente in dialetto parmigiano, i piccoli attori sono stati preparati dalla maestra Cristina Cabassa. Queste scenette sono già state presentate da questi bambini negli spettacoli dell’anno scorso nelle piazze di Parma con il gruppo di “Stasira parlèmma in djalètt.

(Testo giallo dialetto Parmigiano)
Intratenimént in djalètt Pramzàn ala scola elementäre “Corridoni”

‘Na matinäda completamént in djalètt Pramzàn p’r i scolär dil sìnch clasi ädla scola elementära “Corridoni”. L’idea äd ch’ l’ intratenimént chi l’é städa d’ un grup d’ insegnanti ädla stésa scola, il cuäli i crèddon in-t-al trasmèttor in manéra giocoza al nostor djalètt pramzàn. Cuäzi dozéntdéz putén i s’én catè in-t-la paléstra ädla scola par dvintär pärta integrant äd l’ intratenimént stés. Giuseppe Mezzadri e Enrico Maletti vice presidént ädl’Asociasjón Culturäla “Parma Nostra”, dòpa avér portè i salut dal Presidént Renzo Oddi alla Vice Presidè 'd l'Istitut Maria Grazia Benassi e a tutt i Docént, j àn intratgnù i putén. La matinäda l’é städa diviza in du momént indò in-t-la prìmma pärta gh’éra la prezénsa di putén äd prìmma e seconda clasa, in-t-la seconda pärta il clasi äd tersa, cuärta e cuinta. La méstra Beniamina Carretta l’à condot al coro ädla scola e l’à fat ezeguir socuànt cant pramzàn mimè , Mezzadri e Maletti j àn spieghè paroli e socuant manéri äd dir dal nostor djalètt e j àn coinvolt i ragas ch’ j àn rispost con dil dmandi bén mirädi riguardànt il fräzi presentädi, scritti e studiädi dai putén. La méstra Beniamina l’à solecitè i putén a fär dmandi liberi al parsón’ni prezénti e ecco che dmandi bén mirädi j àn fat si che ‘na matinäda sémplic’ che’ l’an gh’äva miga mìri d’é dvintär ‘na lesjón l’a s’é trasformäda in manéra diverténta in-t-na lesjón äd djalètt parténd pròprja dal dmandi e ezigénsi di putén stés. D’ intares j’én städi il senètti prezentädi dai putén Giulia, Marco e Riccardo ch’ j àn raprezentè “’Na buja fra can e gat” e “Peppone e la dieta”, rigorozamént in djalètt pramzàn, i picén ator j én stè preparè dala mestra Cristina Cabassa. Ch’ il senètti chì j én zà städi prezentädi da chi ragas chì in-t-i spetacol äd l’an’ pasè in-t-il pjasi äd Pärma con il grupp äd “Stasira parlèmma in djalètt.
(Pramzàn dal sas)
(Tgnèmmos vìsst)
(Nelle foto: 1 e 2) Il gruppo delle classi terza, quarta e quinta, 3) Giulia Marco e Riccardo, 4) Il gruppo delle classi prima e seconda, 5) Le insegnanti Cristina Cabassa e Beniamina Carretta, 6) Giuseppe Mezzadri e Enrico Maletti, 7 e 8) I cartelli con le scritte in dialetto dei giorni della settimana e dei mesi.

Nessun commento: