Estratto di un minuto del doppiaggio in dialetto parmigiano, realizzato nell'estate del 1996, tratto dal film "Ombre rosse" (1939) di John Ford. La voce di Ringo (John Wayne) è di Enrico Maletti


Con la qualità non si scherza. Parola di Enrico Maletti

PARMAINDIALETTO Tv


Tgnèmmos vìsst
Al salùt pramzàn äd parmaindialetto.blogspot.com

“Parmaindialetto” è nato il 31 luglio del 2004. Quest’anno compie 13 anni

“Parmaindialetto” l’é nasù al 31 lùjj dal 2004. St’an’ al compìssa 13 an’

Per comunicare con "Parmaindialetto" e-mail parmaindialetto@gmail.com

L’ UNICA SEDE DI “Parmaindialetto” SI TROVA A PARMA “PÄRMA”.







venerdì 26 febbraio 2010

Venerdi 5 marzo esce in edicola con la Gazzetta di Parma “Jerdlà 5”, ultimo libro di Lorenzo Sartorio che chiude la raccolta di “MEMORIE PARMIGIANE”

(Testo blu in Italiano)
In questo periodo in cui le nostre tradizioni vengono messe in un angolo, vittime di una globalizzazione sempre più forte ed invadente che mina le nostre radici di popolo padano, si conclude un'opera che si può considerare un'enciclopedia di quelle che sono le nostre tradizioni, radici, usi e costumi parmigiani, opera di un Maestro, che risponde al nome del giornalista Lorenzo Sartorio, il quale rappresenta "l'ultimo romantico", l'ultimo sognatore di questa città che fa una fatica tremenda (ma ancora ci riesce) a salvaguardare le sue tradizioni.

Un cultore di quella parmigianità che purtroppo non c'è più. È solo nella memoria e nei nostri sogni. Un sogno un po sfumato e niente più. È un sogno in bianco e nero che cerchiamo di rendere a colori. Non è colpa della globalizzazione, ma degli stessi parmigiani che non si rispecchiano più nelle tradizioni.

E per merito di Lorenzo Sartorio, sempre primo nella difesa delle nostre radici, primo nella salvaguardia delle nostre tradizioni,che uscirà venerdì 5 Marzo con la Gazzetta di Parma “Jerdlà 5”, e chiuderà la raccolta di Memorie Parmigiane. Un grazie vada alla casa editrice Tecnografica e alla Gazzetta di Parma per avere creduto al progetto “Jerdlà” che è un investimento per la salvaguardia delle tradizioni Parmigiane. (Testo giallo dialetto Parmigiano)
Venerdi 5 marzo esce in edicola con la Gazzetta di Parma “Jerdlà 5”, ultimo libro di Lorenzo Sartorio che chide la raccolta di “MEMORIE PARMIGIANE”

In còl perìod chì indò il nòstr tradisjón i vénon mìssi in-t-n’ àngol, vitimi äd ‘na globalizasjón sémpor pù forta e invadénta ch’l a mén’na il nostri ravìzi äd popol padan, a fnissa n'opra ch’ la s’ pól considerär n'enciclopedia äd còlli ch’j én il nostri tradisjón, ravìzi, manéri e costum pramzàn, opra d’ un Méstor, ch’ al risponda al nom dal giornalìssta Lorenzo Sartorio, ch’ al raprezénta "l'ultom romàntich", l'ultom sognator äd cla citè chì ch’ la fa ‘na fadiga treménda (mo ancòrra a gh’ la cäva) a salvaguardär il so tradisjón.

Un cultor äd cla parmigianitè che purtrop l’a ‘n gh’è pu. L’é sol in-t-la memorja e in-t-i nostor insònni. N’insònni un po sfumè e njénta äd pu. L’é n’insònni in bjanch e nigor ch’ a sarchèmma äd réndor a color. A ‘n n’é miga colpa ädla globalizasjón, mo di stés prarmzàn chì n’é ‘s vèddon pu in-t-il tradisjón.
L’é par mérit äd Lorenzo Sartorio, sémpor prìmm in-t-la diféza dil nostri ravìzi, prìmm in-t-la salvagvärdia dil nostri tradisjon, ch’ al gnarà fóra venardì 5 Märs con la Gazètta äd Pärma “Jerdlà 5”, e al fnirà la racolta dil Memorjj Pramzàni. Un gràsja ala ca editrice Tecnografica e ala Gazètta äd Pärma p’r avér cardù al progét “Jerdlà” ch’l’é n’ investimént par la salvagvärdia dil tradisjón Pramzàni.
(Tgèmmos vìsst)
(Pramzàn dal sas)
(Nelle foto: 1) la copertina di "Jerdlà 5" che rappresenta la vecchia Ghiaia, 2) il giornalista Lorenzo Sartorio autore della collana "Jerdlà).


Nessun commento: