Estratto di un minuto del doppiaggio in dialetto parmigiano, realizzato nell'estate del 1996, tratto dal film "Ombre rosse" (1939) di John Ford. La voce di Ringo (John Wayne) è di Enrico Maletti


Con la qualità non si scherza. Parola di Enrico Maletti

PARMAINDIALETTO Tv


Tgnèmmos vìsst
Al salùt pramzàn äd parmaindialetto.blogspot.com

“Parmaindialetto” è nato il 31 luglio del 2004. Quest’anno compie 13 anni

“Parmaindialetto” l’é nasù al 31 lùjj dal 2004. St’an’ al compìssa 13 an’

Per comunicare con "Parmaindialetto" e-mail parmaindialetto@gmail.com

L’ UNICA SEDE DI “Parmaindialetto” SI TROVA A PARMA “PÄRMA”.







sabato 4 ottobre 2008

Buon compleanno al giornalista sportivo Gian Carlo Ceci.

(Testo blu in Italiano)
Buon compleanno al giornalista sportivo Gian Carlo Ceci.


Il 7 ottobre 2008 spegne 65 candeline Gian Carlo Ceci giornalista della Gazzetta di Parma, Corriere dello Sport e di altri giornali sportivi nazionali, conosciuto a Parma come giornalista di T.V Parma, persona ben voluta e amata da tanti Parmigiani. L’11 gennaio 1976, e stato il primo cronista a trasmettere una radiocronaca per radio Emilia 1 via telefono, evento nazionale passato alla storia delle radio della nostra città e nazionali, la partita era Arezzo Parma. Per parecchi anni ha avuto successo a T.V. Parma la sua trasmissione “L’hanno vista così”, interviste a caldo nel fine partita dallo stadio Tardini, a personaggi e tifosi che avevano assistito alla partita del Parma. Appassionato di dama e scacchi, cura una rubrica dedicata alla dama sulla Gazzetta di Parma. Nel 2007 è stato insignito la sera del 10 dicembre del premio “Penna d’Oro” istituito dalla FID per premiare il giornalista che nel corso dell’anno ha aiutato la diffusione del gioco della dama, con i suoi articoli. I colleghi di TV Parma, presenti alla serata, hanno anche immortalato Giancarlo Ceci con l’onorevole Ignazio La Russa , l’assessore regionale della Lombardia Prosperino e Carlo Bordini Vicepresidente FID. Un particolare curioso riguarda il periodo Natalizio: la casa di Gian Carlo Ceci diventa quasi un museo che fa visitare ad amici e conoscenti, perché da tanti anni espone in una stanza un mega albero di Natale addobbato con centinaia di personaggi e pupazzi acquistati in varie parti del mondo che Gian Carlo e la moglie hanno visitato. Sposato con Bruna, ha due figlie Raffaella e Barbara, le quali gli hanno regalato ben cinque nipoti. Io da buon amico lo definisco in dialetto Parmigiano “Un gran bón ragas con al cór grand cme ‘na cà” , questo è un modo di dire in dialetto Parmigiano che in Italiano vuole dire: “Un gran buon ragazzo con il cuore grande come una casa”.
Tanti auguri Gian Carlo.

(Testo giallo dialetto Parmigiano)
Bón compleàn al giornalìssta sportìv Gian Carlo Ceci.


Al 7 otòbbor 2008 al zmòrsa 65 candlén’ni Gian Carlo Ceci giornalìssta ädla Gazètta äd Pärma, Corrjér dal Sport e tant ätor giornäj sportìv nasjonäl, consù a Pärma cme giornalìssta äd T.V Pärma, parsón’na bén volsùda da tànt Pramzàn. Al ’11 znär dal 1976, l’é stè al prìmm cronìssta a trazmèttor ‘na radiocrònaca par ràdio Emìlja 1 par telèfon, evént nasjonäl ch’ l’é pasè ala stòrja dil ràdio ädla nòstra citè e nasjonäli, la partìda l’éra Arèss Pärma. Par socuànt àni l’ha fat sucés su T.V. Pärma la sò traszmisjón “I l’àn vìssta acsì”, intervìsti a cäld ala fén ädla partìda dal càmp sportìv Tardini, a parsonagg’ e tifóz ch’ j ävon vìsst la partìda dal Pärma. Appasjonè dal zógh äd la dama e scach, al fa ‘na rubrica dedicäda ala dama sulla Gazzetta äd Pärma. In-t-al 2007 l’é stè premjè la sira dal 10 äd dzémbor con al prémi “Penna d’Oro” istituì dala FID par premjär al giornalìssta che in-t-al córs äd l’an’ l’à jutè la difuzjón dal zógh ädla dama, con i sò artìcol. I coléga äd TV Pärma, prezént ala seräda, j àn fotografè Giancarlo Ceci con l’onorévol Ignazio La Russa , l’asesór regjonäl ädla Lombarda Prosperino e Carlo Bordini Vicepresident FID. Un particolär curióz l’é còll dal perìod Natalìssi, la cà äd Gian Carlo Ceci la dvénta cuäzi un muzéo che lu stés al fa vizitär a j amìgh e conosént, parché da tant àni al fa in-t-na stansa un mega älbor äd Nadäl dobè con sentonär äd parsonag’ e bilén comprè in parècci pärti dal mónd indó Gian Carlo e la mojéra j àn vizitè. Spozè con Bruna, al gh’à do fjóli, Raffaella e Barbara, chi gh’ àn regalè sìncov anvodén. Mi da bón amìgh al definìs in djalètt Pramzàn “Un gran bón ragas con al cór grand cme ‘na cà” , còssta l’ é ‘na manéra äd dìr in djalètt Pramzàn che in Italjàn la vól dìr: “Un gran buon ragazzo con il cuore grande come una casa”.
Tanti avgùri Gian Carlo.
(Tgnèmmos vìsst)
(Pramzàn dal sas)
Nelle foto: Gian Carlo Ceci nella sua casa con il mega albero di Natale. Il Vicepresidente della FID Carlo Bordini, l'Onorevole La Russa, Gian Carlo Ceci, l' Assessore della Lombardia Prosperino. Gian Carlo Ceci con Enrico Maletti di "Parmaindialetto" e Vicepresidente di "Parma Nostra" al Premio Sant' Ilario di "Parma Nostra" del 2005

Nessun commento: